Resident Evil 8 in sviluppo?

Un insider ha fornito alcune indiscrezioni su quello che potrebbe essere l’ottavo capitolo di Resident Evil. A soli 6 giorni dall’uscita del remake di Resident Evil 2, in rete iniziano già ad emergere alcune voci di corridoio sull’ipotetico ottavo Resident Evil.

Direttamente dal sito Twisted Voxel, sembrerebbe che Capcom abbia già dato inizio al progetto. Per il momento le prime indiscrezioni che riguardano la nuova avventura sono quelle del ritorno della visuale in terza persona dopo la parentesi di Resident Evil 7

Queste informazioni sembrerebbero provenire da un insider che aveva già previsto l’arrivo della demo limitata di Resident Evil 2, quindi le speranze sono quelle di trattarsi di una fonte affidabile.


L’utente si sbilancia e prevede che il gioco si svolgerà su un’isola abbandonata di recente dove si trova il laboratorio segreto e la storia sarà focalizzata sulla scoperta della verità dietro la creazione di Eveline e altre armi biologiche.

Inoltre il gioco porterebbe una nuova idea di game “le allucinazioni” che giocheranno un ruolo importante “facendo confondere i giocatori su ciò che è reale e ciò che non lo è”. Al momento Capcom starebbe ancora valutando se chiamarlo Resident Evil 8 oppure come uno spin-off alla Code Veronica. Lo sviluppo dovrebbe essere iniziato già dallo scorso anno.

L’insider aggiunge inoltre che Resident Evil 8 non uscirà prima che venga completato il remake di Resident Evil 3 che sarebbe già in lavorazione, escludendo i remake dei Resident Evil 4, 5 e 6. Lo scenario però potrebbe mutare in base a quanto sarà in grado di vendere Resident Evil 2

Non ci resta altro che aspettare…. E sperare di poter giocare titoli degni della saga che è Resident Evil!

Salvatore Ricca
Ancora nessun voto

Vota!

Salvatore Ricca

Salvatore Ricca

Sono nato nel 1988, originario di Adrano, un paesino del Catanese. Grazie al mio percorso di studi presso l’Accademia Di Belle Arti Di Palermo, in Progettazione&Design ho sempre accolto l'Arte nella mia vita quotidiana, ritenendola una fonte d'ispirazione in grado di mantenermi vivo. La passione per i videogiochi mi accompagna sin da bambino, dall’età di 11 anni, una passione che muta nel tempo, continuamente, verso generi complessi e diversi anche se prediligo il genere Survival/Horror e il genere Fantasy... Quindi potete immaginare che bella infanzia! Cerco sempre l’arte anche attraverso i videogame ponendo attenzione al “termine”. Nel mio mondo un po’ strambo sono presenti il pensiero filosofico di Kandinsky e l’occhio per il particolare di Gustav Klimt! Nella mia vita amo essere una persona con una trasparenza stratificata, perché credo sia l’unico modo per poter vivere sperimentando e imparando ad ogni occasione che si presenta, arricchendosi sempre di qualche strato nuovo in più!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: