Marzo alle Porte

Come ogni mese ecco una breve selezione, sempre a nostro sindacabilissimo giudizio, delle migliori uscite di videogiochi nel nuovo mese visto che marzo è alle porte:

Toe Jam and Earl Back in the Groove (1 marzo)

Annunciato nel 2015, ma atteso da oltre 25 anni, ecco la nuova versione del gioiellino lanciato da Sega nel 1991 per Mega drive. I due simpatici alieni dalla forma non meglio identificata, si sono schiantati sulla Terra per un’avventura sconclusionata che si promette di riproporre le atmosfere funky dell’episodio originale. L’obiettivo è recuperare tutti i pezzi persi al Rapmaster Rocket tra luoghi da esplorare, oggetti nascosti e tanti nuovi personaggi.


Devil May Cry 5 (8 marzo)

Il cacciatore di demoni Nero, accompagnato da Nico e dal suo camper saranno impegnati fronteggiare un’invasione di demoni infernali. Nico fornirà a Nero una serie di armi meccaniche “Devil Breaker” che gli conferiranno poteri extra per sconfiggere le malvagie creature che si sono annidate nella città di Red Grave.

Sekiro, Shadows Die Twice (22 marzo)

Una vendetta ambientata nel Giappone del 16esimo secolo con protagonista un samurai impegnato a farsi giustizia contro la fazione rivale che gli ha reciso un braccio, ma ha commesso l’errore di non assicurarsi di averlo messo definitivamente fuori gioco. Colpi di katana con una protesi bionica misteriosamente impiantatagli dopo l’amputazione subita.

Yoshi’s Crafted World (29 marzo) 

Torna il simpatico draghetto verde amico di Mario che vi porterà ad esplorare un mondo colorato e sorprendente. Ogni cosa non sarà come sembra e anzi verranno capovolti i pilastri classici dei platform a scorrimento orizzontale: in ogni livello c’è un lato inatteso, da guardare sotto una prospettiva diversa, oltre ostacoli da superare e oggetti da scoprire. Fate attenzione alle uova che potrebbero dischiudervi nuove strade verso l’ambito traguardo a cui condurre Yoshi.

Salvatore Ricca
Ancora nessun voto

Vota!

Salvatore Ricca

Salvatore Ricca

Sono nato nel 1988, originario di Adrano, un paesino del Catanese. Grazie al mio percorso di studi presso l’Accademia Di Belle Arti Di Palermo, in Progettazione&Design ho sempre accolto l'Arte nella mia vita quotidiana, ritenendola una fonte d'ispirazione in grado di mantenermi vivo. La passione per i videogiochi mi accompagna sin da bambino, dall’età di 11 anni, una passione che muta nel tempo, continuamente, verso generi complessi e diversi anche se prediligo il genere Survival/Horror e il genere Fantasy... Quindi potete immaginare che bella infanzia! Cerco sempre l’arte anche attraverso i videogame ponendo attenzione al “termine”. Nel mio mondo un po’ strambo sono presenti il pensiero filosofico di Kandinsky e l’occhio per il particolare di Gustav Klimt! Nella mia vita amo essere una persona con una trasparenza stratificata, perché credo sia l’unico modo per poter vivere sperimentando e imparando ad ogni occasione che si presenta, arricchendosi sempre di qualche strato nuovo in più!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: