Google: manca poco al suo debutto nel mondo del Gaming

L’attesa per la Game Developers Conference (GDC) 2019 si concentra sull’annuncio di Google, per l’ingresso nel mondo del gaming. Una console o comunque una piattaforma basata sulla tecnologia cloud, più o meno come per Ps Now.

Per il resto gli altri “grandi” non dovrebbero riservare alcun annuncio importante, preferendo momenti più “spettacolari” come l’E3 di Los Angeles (si vocifera che Microsoft presenterà la nuova Xbox Scarlett) mentre PlayStation diserterà la kermesse californiana di giugno e se lancerà a breve-medio termine PlayStation 5 lo farà in modalità in discontinuità con la tradizione delle fiere. Anche Nintendo non dovrebbe presentare novità in particolare in sede di GCD.

In Italia, dal 20 al 22 marzo ci sarà anche il Padiglione italiano nell’area EXPO della fiera che ospiterà 12 studi di sviluppo di videogiochi (34BigThings, Centric A, Digital Tales, Italian Games Factory, Just Funny Games, Milestone, MixedBag, Strelka Games, Studio Evil, Tiny Bull Studios, Trinity Team e Untold Games”) riuniti sotto il brand “Games in Italy”. Si tratta di oltre 20 titoli di diversi generi: dall’action al racing, passando per l’arcade, la strategia, i puzzle game, i giochi di ruolo e l’adventure

Vota!
[I voti: 0 Media dei voti: 0]

Rispondi