The Elder Scrolls VI: tra disputa legale e setting del capitolo della serie

Ricordate tutti la causa legale in corso tra ZeniMax Media e BookBreeze.com per il marchio Redfall (che dovrebbe fare da sottotitolo al nuovo The Elder Scrolls)?

Vi rinfreschiamo la memoria.

Redfall è il nome di una serie di libri a tema post-apocalittico scritti da Jay J. Falconer e pubblicati da BookBreeze.com, la causa è nata dal fatto che il pubblico potrebbe confondere il Redfall di Zenimax con quello di BookBreeze.com.


Tramite la pubblicazione di un documento che indica come agosto 2020 la data di conclusione del processo, in molti hanno ipotizzato il 2021 come data di uscita di che The Elder Scrolls VI.

Ciò che è interessante è il fatto che il contenzioso potrebbe effettivamente rivelare il setting del gioco, per l’appunto Redfall.

Redfall, inoltre, potrebbe anche essere il sottotitolo che caratterizzerà il nuovo capitolo di The Elder Scrolls.

Come riporta Gamerant, sembra però che la situazione si sia in parte sbloccata in quanto Bethesda sta al momento trattando con BookBreeze.

Sicuramente una buona notizia per i fan, che potrebbero infatti mettere le mani sul gioco prima del previsto. Al momento Bethesda sta lavorando sul suo open world fantascientifico Starfield, che con molta probabilità vedremo durante l’E3 2019.

Salvatore Ricca
Ancora nessun voto

Vota!

Salvatore Ricca

Salvatore Ricca

Sono nato nel 1988, originario di Adrano, un paesino del Catanese. Grazie al mio percorso di studi presso l’Accademia Di Belle Arti Di Palermo, in Progettazione&Design ho sempre accolto l'Arte nella mia vita quotidiana, ritenendola una fonte d'ispirazione in grado di mantenermi vivo. La passione per i videogiochi mi accompagna sin da bambino, dall’età di 11 anni, una passione che muta nel tempo, continuamente, verso generi complessi e diversi anche se prediligo il genere Survival/Horror e il genere Fantasy... Quindi potete immaginare che bella infanzia! Cerco sempre l’arte anche attraverso i videogame ponendo attenzione al “termine”. Nel mio mondo un po’ strambo sono presenti il pensiero filosofico di Kandinsky e l’occhio per il particolare di Gustav Klimt! Nella mia vita amo essere una persona con una trasparenza stratificata, perché credo sia l’unico modo per poter vivere sperimentando e imparando ad ogni occasione che si presenta, arricchendosi sempre di qualche strato nuovo in più!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: