Devil May Cry 5: Un titolo che non tradisce il suo passato e i suoi fan

Adesso che abbiamo spulciato Devil May Cry 5 come si deve, possiamo dire anche noi la nostra sul titolo “d’azione” di Dante e compagnia bella!

devil-may-cry-5-02.jpgNon si erano mai presentati all’interno di un titolo di questo genere tre sistemi di combattimento così ricchi di opzioni, e d’impatto visivo.

Un Devil May Cry così bello e profondo nel gamplay che non tradisce i precedenti titoli. Un grandioso ritorno alle origini, attento a soddisfare chi  da sempre ama questa saga e l’ha sempre sostenuta fino a divinizzarla. Gli unici difetti che abbiamo voluto proprio trovare sono elementi  nel disegno dei livelli, piuttosto basilare, ma da sempre un titolo come Devil May Cry ha sempre preferito concentrarsi su altro… ma nonostante questa “mancanza di stupore” nelle ambientazioni, possiamo dire che il tutto  sia funzionale al divertimento. Detto questo  la quinta avventura di Dante è un’esperienza davvero preziosa, senza mai abbandonare quell’elemento che ci ha fatto da sempre amare il titolo “l’essere un po’ volgarotto”. Questa è l’ennesima testimonianza di una nuova Capcom che torna a splendendere.

wallpaper.jpg

Ecco i punti sui quali vogliamo concentrarci che ci hanno convinto e non:

PRO:


  • Visivamente impressionante nelle animazioni 
  • Ottima caratterizzazione di nemici e boss
  • sempre carico  di adrenalina 
  • Tre personaggi fenomenali legati e intrecciati tra di loro 
  • Sistema di combattimento pazzesco, stratificato e superbo

CONTRO

  • Poche missioni e tutte frettolose
  • Una Trama essenziale, ma godibile
Vota!
[I voti: 0 Media dei voti: 0]

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: