State of Play non ha convinto i videogiocatori

Il primo appuntamento con State of Play, il simil-Nintendo Direct di Sony per il mondo PlayStation, non ha convinto i videogiocatori, che stanno lasciando dei commenti fortemente negativi sotto alle registrazioni dell’evento su YouTube. Si segnalano la prevalenza di voti negativi rispetto a quelli positivi, per quanto è stato mostrato.

Le lamentele riguardano la scarsa rilevanza degli annunci, con poche date d’uscita svelate e con la presenza di giochi di secondo piano, a parte un paio di eccezion

i.

Non passa inosservato l’assenza dellle esclusive più attese, Death Stranding, Ghost of Tsushima, Dreams e The Last of Us 2.

Il migliore annuncio è stato sicuramente Iron Man VR, il cui limite è quello di essere un titolo esclusivo per PlayStation VR.


Come sempre per molti si poteva fare di meglio, soprattutto per una puntata d’esordio che aveva l’obbligo di sorprendere .

Sony in futuro sfrutterà State Of Play anche per i suoi annunci maggiori? o se intende tenerlo come strumento informativo più generale?

Vota!
[I voti: 0 Media dei voti: 0]

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: