Anthem: Stesso posto stessa ora! Aggiornamento 1.04 un disastro? Adesso sembra quasi un complotto!

L’aggiornamento 1.04 di Anthem ha creato l’ennesimo caso intorno al gioco.

A quanto pare non solo i problemi delle versioni precedenti sono rimasti, anzi per giunta sono stati introdotti una grande quantità di nuovi bug, che stanno facendo arrabbiare i giocatori.

La comunità che segue Anthem non è ancora soddisfatta della situazione e i social, Reddit in particolare, si sono riempiti di commenti negativi che parlano dell’aggiornamento 1.04 come di un enorme disastro. Stando a quanto scritto, i bug riguardano diversi aspetti del gameplay, come la salute, il bottino, l’Elysium e altro ancora. Alcuni definiscono la patch addirittura regressiva rispetto al passato.


Un bug in particolare, contestato da molti videogiocatori, porta l’aggiunta al proprio inventario di bottino raccolto da altri. Apparentemente non sembra male, ma se pensiamo ai limiti dell’inventario di Anthem può essere un problema. Un altro bug che fa compagnia agli altri riguarda i booster, che sembrano surriscaldarsi prima, riducendo il tempo di volo e rovinando l’aspetto migliore del gioco.

In molti speravano che l’aggiornamento 1.04 fosse quello capace di far decollare Anthem ma a quanto pare ha solo peggiorato la situazione. Bioware è sicuramente decisa a migliorare il gioco, ma a questo punto serve forse una totale rivoluzione del modo di lavoro? Forse serve più tempo? E quanto tempo sono disposti a concedere questi giocatori così incalliti? Per noi che testiamo il titolo, non abbiamo riscontrato problemi, anzi iniziamo a gridare al “complotto” perché la situazione ora prende un passo quasi inverosimile se non ridicolo.

Salvatore Ricca
Ancora nessun voto

Vota!

Salvatore Ricca

Salvatore Ricca

Sono nato nel 1988, originario di Adrano, un paesino del Catanese. Grazie al mio percorso di studi presso l’Accademia Di Belle Arti Di Palermo, in Progettazione&Design ho sempre accolto l'Arte nella mia vita quotidiana, ritenendola una fonte d'ispirazione in grado di mantenermi vivo. La passione per i videogiochi mi accompagna sin da bambino, dall’età di 11 anni, una passione che muta nel tempo, continuamente, verso generi complessi e diversi anche se prediligo il genere Survival/Horror e il genere Fantasy... Quindi potete immaginare che bella infanzia! Cerco sempre l’arte anche attraverso i videogame ponendo attenzione al “termine”. Nel mio mondo un po’ strambo sono presenti il pensiero filosofico di Kandinsky e l’occhio per il particolare di Gustav Klimt! Nella mia vita amo essere una persona con una trasparenza stratificata, perché credo sia l’unico modo per poter vivere sperimentando e imparando ad ogni occasione che si presenta, arricchendosi sempre di qualche strato nuovo in più!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: