Dragon Age 4 sfrutterà parte del codice di Anthem

BioWare avrebbe annunciato Dragon Age 4 all’evento The Game Awards 2018 senza il consenso di Electronic Arts.
Il General Manager di BioWare, Casey Hudson, pubblicó un post sul blog dello studio a novembre, rimandando a “inizio dicembre per novità sul futuro di Dragon Age“, così da costringere EA a realizzare un teaser per evitare di perdere credibilità.
Ad oggi l’ipotesi più probabile, di questo atteggiamento da parte di Hudson, è che il responsabile dello studio volesse solamente rendere nota l’esistenza di un nuovo Dragon Age 4, dopo tanti anni di silenzio (Dragon Age Inquisition datato 2013).

Dopo il reportage sui retroscena di casa BioWare per quanto riguarda lo sviluppo di Anthem, viene anche confermato che Dragon Age 4 sfrutterà parte del codice di Anthem.

L’idea è quella di non dover ripartire da zero nella costruzione di un engine e un sistema di gioco per ogni nuovo progetto di grosso calibro. La questione di “usare” parte del codice di Anthem rappresenta un grande risparmio di tempo: una volta stabilità la base tecnologica così BioWare potrebbe dedicare più tempo alla semplice costruzione di contenuti e al raffinamento del gameplay. Anche se resta il fatto che si tratta di giochi totalmente diversi a cominciare dalla stuttura e dall’atmosfera, ma la condivisione tecnologica va oltre queste differenze.

Vota!
[I voti: 0 Media dei voti: 0]

Rispondi