Un incantevole cosplay di Galadriel dalla celebre saga Il Signore degli Anelli!

Oggi abbiamo con noi la cosplayer Laura Penelope Gattin che interpreta Galadriel dall’universo del Signore degli Anelli.

Galadriel è un personaggio creato dalla fantasia dello scrittore inglese J.R.R. Tolkien e compare nei romanzi Il Signore degli Anelli, Il Silmarillion, Racconti incompiuti e Racconti ritrovati.

Galadriel è di razza elfica ed ha ereditato anche altri nomi che la rispecchiano, i suoi nomi paterni e materni dicono molto di lei e delle sue origini regali infatti il primo è Artanis, che significa “Nobile donna” e il secondo è Nerwen, cioè “Ragazza-uomo”, data la sua altezza e forza sia corporea che interiore.

Ph: Nicola Rossini

Nella storia narrata dal primo film del Signore degli Anelli il gruppo della compagnia dell’anello insieme a Frodo Baggins intraprende il lungo e faticoso viaggio che porterà al monte Fato, dove l’anello del potere deve essere distrutto in modo che non possa cadere nelle mani del male. Galadriel fa la conoscenza di Frodo Baggins e anch’ella viene ammaliata dal potere dell’anello senza però caderne in tentazione.



La figura di Galadriel ha un’aurea angelica ed immacolata che trasmette anche grande saggezza ed è interpretata al cinema dalla grande attrice Premio Oscar Cate Blanchett.

Il personaggio è presente anche nella trilogia dello Hobbit, cha narra le avventure antecedenti al Signore degli Anelli e cioè quelle del giovane Bilbo Baggins, che si impossesserà dell’anello del potere.

La cosplayer Laura Penelope Gattin rappresenta ottimamente Galadriel e con il suo cosplay trasmette la grazia e l’eleganza del personaggio con abiti ispirati a quelli della saga cinematografica. Oltre a Galadriel tra i suoi cosplay ci sono anche altri abiti ispirati allo stile fantasy e medievale.

Ph: Lauro Casoni

Immagine in copertina di Lauro Casoni

Ora parliamo proprio con Laura per conoscere più dettagli sulla sua interpretazione.

Complimenti per il tuo cosplay di Galadriel, trasmette proprio quella presenza angelica che vediamo nei film della saga del Signore degli Anelli, cosa ne pensi di lei e della grande Cate Blanchett?

Un saluto a te, Ivan, e ai lettori di Do it Nerd!

Innanzitutto vi ringrazio per questa intervista. Sono davvero contenta che abbiate apprezzato la mia rappresentazione Cosplay di quello che per me è un personaggio molto significativo, che ho cercato di rappresentare nel modo più fedele possibile, e che continuo a tentare di migliorare ogni volta che lo indosso e interpreto: la mia amata Galadriel.

La Dama di Lothlorien è un personaggio che, nonostante nella trilogia de Il Signore degli Anelli (ma anche in quella del film Lo Hobbit) rimanga spesso sullo sfondo, influenza con le sue scelte e la sua presenza buona parte della lunga storia narrata nel libro di J.R.R. Tolkien e nella trasposizione cinematografica di Peter Jackson.

Ph: Nausicaa Rondina


Galadriel è uno degli elfi più antichi sulla Terra di Mezzo, di alto lignaggio, e di grande forza, sia fisica che morale e supera una grande prova nel resistere alla tentazione dell’Unico Anello, e a lei è stato affidato Nenya, uno dei tre anelli del potere custoditi dagli Elfi. Oltre ad essere di una bellezza eterea, elegante e lucente, è molto potente e fiera, e nonostante questo è giusta, comprensiva e saggia.

Queste caratteristiche la rendono ai miei occhi una figura quasi divina, di grande purezza, e devo ammettere che dalla prima volta in cui ho visto Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello ne sono rimasta folgorata. Nonostante questa adorazione ho aspettato circa due anni prima di decidermi a prepararne il cosplay, perché la trovavo così irraggiungibile da non sentirmi adeguata (inoltre dovevo – e devo ancora – “combattere” con la mancanza di una qualsiasi somiglianza fisica con l’attrice). Alla fine il desiderio di portare un personaggio che amavo così tanto ha prevalso sul senso di reverenza e ho tentato di interpretarla, impegnandomi di volta in volta nell’affinarlo e ancora continuerò a lavorarci per migliorarlo.

Ph: Lauro Casoni

Cate Blanchett è un’attrice che adoro, ma devo ammettere di averla apprezzata veramente da quando ha interpretato la Dama di Lothlorien nella trilogia de Il Signore degli Anelli. Sono indubbie la sua professionalità e la capacità di adattarsi a ruoli molto diversi fra loro, mantenendo comunque una sua identificabile presenza e personalità. Inutile narrarne la bellezza statuaria, quasi angelica, la sua raffinatezza e tutti i riconoscimenti che ha collezionato durante la sua importante carriera. Trovo che sia stata davvero perfetta nel personaggio di Galadriel, non era possibile fare una scelta migliore.

Scusate la prolissità, ma quando si parla de Il Signore degli Anelli e di Galadriel mi ci perdo….

Da tuoi costumi si evince che il tuo stile preferito sia il medievale e l’elfico e i tuoi abiti sono molto eleganti e curati, quando è nata la tua passione per questo mondo?

Devo ammettere che l’impressione ha colto nel segno. Adoro gli abiti fantasy, medievali e soprattutto rinascimentali. Non saprei dire quando sia iniziata questa passione…forse da bambina, quando ci venivano propinate in vario modo (fiabe, cartoni animati, telefilm, ecc.) le storie con protagoniste principesse meravigliosamente agghindate. In realtà di solito non è tanto l’abito che mi colpisce, quanto piuttosto il personaggio, quindi non saprei dire quanto il tipo di abbigliamento indossato possa contribuire alla mia scelta del soggetto da interpretare.

Devo, per onestà, fare una precisazione: i miei abiti non sono da me prodotti. Purtroppo non ne ho né il tempo né le capacità per dedicarmici, quindi per le vesti di Galadriel mi sono rivolta ad una bravissima professionista e cioè Cri’s Costume, che ha svolto un egregio lavoro.

Fai parte di qualche gruppo cosplay fantasy o del Signore degli Anelli?

Attualmente non faccio parte di nessun gruppo. Sono stata per alcuni anni tra le fila del gruppo La Quarta Era, prima gruppo, poi associazione di rievocazione Tolkieniana, il primo anno nei panni di Tauriel, e successivamente con due versioni di Galadriel (abito grigio ed abito bianco). E’ stato davvero piacevole e divertente poter partecipare ai vari eventi con elfi, hobbit, nani e uomini del mondo della Terra di Mezzo, rappresentare il mio personaggio nelle parate e conoscere nuove persone appassionate di questo genere, ma ho deciso infine di non rinnovare la mia adesione perché mi era diventato molto difficile prendere parte agli eventi per i quali il gruppo dava disponibilità, spesso piuttosto lontani dalla zona in cui risiedo.

Mi dispiace concludere l’intervista dopo aver appena espresso un pensiero un po’ triste, comunque anche partecipando agli eventi senza poter vantare l’appartenenza ad un gruppo, ho sempre modo di godermi la passione del Cosplay, il piacere di portare in vita i personaggi che amo e la gioia di rivedere amici con le stesse passioni.

Vota!
[I voti: 0 Media dei voti: 0]
Ivan Cirasolo
Ivan Cirasolo

Ivan Cirasolo

Sono un appassionato di videogiochi e tecnologia da sempre, la mia prima piattaforma è stata il Commodore 64, un dispositivo che ha fatto la storia del gaming. Mi definisco anche molto nerd perchè quando ho davanti qualcosa di altamente tecnologico passo ore a scoprirne tutte le funzioni. Con questo sito desidero condividere le mie grandi passioni con tutti quelli che amano questo mondo fatto di meraviglie oltre a sempre nuove cose da scoprire e che non smette mai di stupirmi! Quindi benvenuti a tutti nerd people! E mi raccomando Facciamolo Nerd con Do it Nerd...

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: