Call of Duty: addio ai contenuti esclusivi sulle piattaforme?

Ora che Microsoft ha finalmente completato l’acquisizione di Activision Blizzard, il capo di Xbox Phil Spencer condivide i suoi pensieri sui contenuti esclusivi di Call of Duty in futuro. Storicamente, i giochi Call of Duty hanno avuto skin esclusive per PlayStation o addirittura esclusività per quanto riguarda le beta, quindi la community in generale si rivolge a Spencer per vedere quali cambiamenti stanno arrivando ora che l’iconico franchise ha una nuova casa.

Mentre le acque si calmavano sull’acquisizione, alcuni fan di PlayStation temevano che Spencer e il team Xbox potessero ribaltare la situazione e rendere i contenuti di Call of Duty esclusivi per la piattaforma rivale o, peggio, non rilasciare il gioco sulle console Sony in futuro.

Fortunatamente, Spencer ha già confermato che Call of Duty rimarrà su PlayStation e ora sembra possedere notizie migliori per i giocatori di altre piattaforme. Quindi vediamo cosa ha da dire Phil al riguardo.

I contenuti esclusivi potrebbero scomparire in Call of Duty!

I contenuti esclusivi potrebbero scomparire in Call of Duty!

Phil Spencer è apparso come ospite nel podcast ufficiale di Xbox e ha condiviso il suo desiderio di porre fine ai contenuti esclusivi della piattaforma per il franchise di Call of Duty.

  • L’argomento principale del podcast si concentra sulle varie implicazioni dell’acquisizione ufficiale di Activision Blizzard da parte di Microsoft, con il capo di Xbox che calma le paure dei giocatori su altre piattaforme.
    Si afferma quanto segue: “Non abbiamo l’obiettivo di utilizzare Call of Duty in alcun modo per convincerti ad acquistare una console Xbox“.
  • Piuttosto, Spencer prosegue affermando che sono stati “dall’altra parte” di diversi accordi esclusivi e vuole che i giocatori su tutte le piattaforme “si sentano parte al 100% della nazione di Call of Duty“.
    Che si trovino su una console Nintendo, una console PlayStation o un PC.

I piani di Phil sono chiari

Come esempio recente di contenuto esclusivo per piattaforma, la beta aperta appena conclusa di Call of Duty: Modern Warfare 3 (la prossima uscita della serie prevista per il 10 novembre) era disponibile per i giocatori PlayStation quasi una settimana prima della sua uscita su Xbox e PC.

Invece di ribaltare la sceneggiatura e dare accesso anticipato ai giocatori Xbox, Spencer sta cercando di porre fine completamente a questo tipo di cose. Finora, non sembra che Microsoft sia stata così aggressiva come alcuni giocatori PlayStation temevano con il suo nuovo catalogo di IP. A questo punto, Activision Blizzard non ha intenzione di portare Modern Warfare 3 su Game Pass quest’anno, nonostante altri giochi Xbox first party vengano storicamente lanciati il ​​primo giorno.

Xbox possiede un’ampia varietà di franchise iconici dopo aver acquisito Activision Blizzard, ma Call of Duty è senza dubbio il più grande nuovo titolo. Il franchise ha essenzialmente un programma annuale in questo momento, rilasciando nuovi giochi ogni autunno.

Resta da vedere cosa significherà esattamente questa acquisizione per il futuro della serie, ma finora sembra che Spencer e la compagnia stiano dicendo tutte le cose giuste.

Se volete ampliare questa discussione, riportiamo il link al nostro gruppo Telegram (CLICCA QUI)!

Vota!
[I voti: 0 Media dei voti: 0]

Rispondi